Un bambino malato muore tra le braccia di Babbo Natale

Eric Schmitt-Matzen , 61, degli Stati Uniti, lavorando con il Babbo Natale è una delle cose che ama di più nella vita; tuttavia, la tua ultima esperienza causato grande dolore, quando un bambino di cinque anni è morto tra le sue braccia.

Per nove anni, questo Babbo Natale va negli ospedali per riempire i bambini con gioia e risate, e per un attimo si dimentica la sua malattia.

le risate e Il volto dell’illusione dei piccoli è quella che meglio si riempie di Eric.

“Tutti mostrano un sacco di entusiasmo,”, dice.

Tutto è iniziato con una chiamata

Eric ricevuto una telefonata urgente da un infermiere presso l’ospedale locale, che gli ha chiesto di visitare un bambino, che era malato e che era triste di non arrivare a Natale.

“C’è un bambino piccolo, che qui è molto malato, morirà presto, egli è preoccupato perché lui pensa di miss Natale quando esce”, ha detto l’infermiera.

Per spegnere, Eric è andato subito in ospedale.

“ho incontrato con i loro genitori e con più cari, ho chiesto a loro che ho aspettato in giro al di fuori della stanza, perché volevo sembrare allegro e gioviale, e che, in questo caso, erano di accompagnamento me – se volevano piangere, avrebbero rapidamente perché se non lo sono, non ho potuto fare il mio lavoro “ dice.

la Renna di Babbo Natale

Quando Eric entrò nella stanza e vide il bambino, ha detto: “da ciò che ho sentito? Cosa ne pensi di miss Natale?”

Il ragazzo, desideroso di vedere lui, annuì con Eric e ha detto: “Non ti preoccupare, gli elfi hanno fatto questo regalo fatto molto tempo fa”. Santa diede un presente che i loro genitori li hanno preparati.

Articolo simile:  Peso santé e di esercizio

“si sdraiò, mi guardò e disse:” mi Hanno detto che sto per morire. “ho detto,” potreste farmi un favore? Quando si arriva al cielo, dire che sei l’elfo numero uno della Santa. “” in realtà, sono io, il tuo elfo? “Egli chiese eccitato, e ho detto di sì, poi mi ha chiesto:” di Babbo Natale, mi potete aiutare? “” da Ricordare.

Poi mi ha dato un grande abbraccio e, in quel momento, le lacrime cominciò a rotolare giù per le guance, quando il ragazzo era morto.

Eric era molto interessato e continua a piangere, che ha reso difficile per lui di tornare a casa.

“ho dovuto interrompere più volte, perché non riuscivo a vedere nulla, non sapevo dove stavo andando e”, ammette.

Due settimane stato quello che ha portato Eric per recuperare e prendere gli occhi del bambino, della sua testa, guardando verso di lui.

In primo luogo, ha pensato di rinunciare il vostro lavoro e lasciare il vostro travestimento, ma ora egli è determinato a continuare a fare il Natale è un momento magico per i bambini.

“Per essere un buon Babbo Natale, la cosa importante è avere sentimenti sinceri, avere una buona barba o una bella”, Ho, ho, ho. “avanti”, dice.