Suggerimenti per il trattamento dell’incontinenza urinaria

I seguenti sono i tipi più comuni di incontinenza urinaria:

(I) incontinenza da stress: Alla base del ventre è un foglio di muscoli chiamati muscoli del pavimento pelvico. Questi muscoli che sostengono la base della vescica e chiudono la parte superiore dell’uretra, il tubo attraverso il quale l’urina passa. In incontinenza da stress, muscoli del pavimento pelvico si indeboliscono. Quando la pressione viene esercitata su di loro quando si tossisce, ridere o di sollevamento, si perde un po ‘di urina.

(Ii) Incontinenza da urgenza: Con una vescica irritabile (detta anche “vescica nervosa), la contrazione dei muscoli della vescica senza controllo. Avete un improvviso bisogno di urinare frequentemente e spendere una piccola quantità prima di poter arrivare a un bagno. Si può anche avere per alzarsi di notte per urinare. Questo si chiama incontinenza da urgenza. Questo riguarda anche i casi di quelle persone anziane che sentono un bisogno immediato di urinare, anche se l’urina può essere alcun passaggio.

(Iii) Overflow incontinenza: Come la prostata circonda l’uretra, qualsiasi disturbo della prostata può interferire con il flusso di urina. Se l’allargamento significativo della prostata non è trattata in tempo, la vescica può non essere in grado di urinare. Se questa condizione è consentito a persistere, la quantità di urina rimasta nella vescica può accumulare oltre la sua capacità e più di quanto possa perdite di urina quando una persona tossisce, starnutisce o cambiare posizione. Minzione allora può diventare un processo continuo.

(Iv) Incontinenza funzionale: in questo caso, anche se non c’è niente di sbagliato con il tratto urinario, la persona voglia incontrollabile di urinare non può raggiungere il bagno in tempo, sia a causa di limitazioni fisiche o ritardo mentale.

Articolo simile:  I vantaggi di Mantra

Soluzioni comuni per l’incontinenza urinaria:

Prima di optare per un intervento chirurgico, si dovrebbe prima provare i metodi disponibili per il trattamento dell’incontinenza.

(A) Uso Aids: Ci sono un certo numero di ausili per l’incontinenza è possibile utilizzare. Un esempio tipico è appositamente progettato interni urina monouso indumenti assorbenti in uno strato esterno poroso e neutralizza odori, lasciando lo strato interno (più vicino alla pelle) relativamente secco.

(B) il rilievo di controllo della vescica: queste sono molto più assorbenti intimi incontinenza e hanno un vantaggio che non si può vedere attraverso i vestiti. Essi offrono un sacco di tempo per l’utente di raggiungere il bagno. Marche famose pillole di controllo della vescica sono disponibili sotto il nome di Walgreen e serenità.

(C) gli aiuti AIDS secco comprende prodotti chimici secchi di trasformare qualsiasi tipo di rifiuti in un solido, e, come tale, sono ideali per la guida umidità lontano dal corpo. Tali aiuti secchezza sono in grado di gestire grandi fuoriuscite. La scelta è tuttavia consentito all’utente nella preferita – il materiale che assorbe la luce o uno con una elevata capacità assorbente.

(D) esercizi di Kegel: I medici raccomandano esercizi del pavimento pelvico a casa per rafforzare i muscoli pelvici deboli. Stringere i muscoli come si farebbe per fermare il flusso di ritenzione di urina per alcuni secondi e poi rilassarsi. Ripetete l’esercizio 10 volte in una serie – A

almeno due volte al giorno. Questo può aiutare a ridurre la perdita di urina apertura serraggio della vescica.

(E) auto-cateterismo: Passando un catetere attraverso l’uretra nella vescica fornisce un sollievo immediato di urina accumulata nella vescica. Non è molto difficile da fare da soli. Con alcuni consigli dal medico, è possibile padroneggiare l’arte in pochissimo tempo.

Articolo simile:  I sopravvissuti di leucemia hanno un aumentato rischio di cancro fino a 30 anni dopo

(F) Farmaci: Ci sono un certo numero di farmaci disponibili per il trattamento dell’incontinenza urinaria. Alcuni di essi, come ad esempio Slifenacin (Vesicare), l’ossibutinina (Lyrinel) e tolterodina (Detrusitol) sono la pena di provare.

E “solo dopo che è passato attraverso tutte le opzioni disponibili che si dovrebbe prendere in considerazione è se optare per un intervento chirurgico.